Tre bosniaci vivevano in una roulotte sfruttati e sottopagati da un'azienda agricola

Sabato 10 Febbraio - 08:00

La denuncia l'ha fatta Fulvio Bastiani della Cisl. Nel mirino c'Ŕ un'azienda agricola di Levico Terme che per anni ha costretto 3 ragazzi bosniaci in regola con il permesso di soggiorno a lavorare in condizioni disumane. Vivevano in due roulotte fatiscenti, su materassi sporchi al freddo, con la possibilitÓ di lavarsi solo una volta alla settimana e con l'acqua fredda. Lavoravano 2mila300 ore l'anno, ma venivano pagati per sole 450 ore. Il fascicolo finirÓ alla magistratura con la contestazione di circa 100mila euro di mancata retribuzione.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 23/01 ore: 21.26

IL TRENTINO DEI BAMBINI

  • 23/01 ore: 20.30

SKI TRENTINO

  • 23/01 ore: 19.40

LAVORO 7 P.66

  • 23/01 ore: 18.59

TELEGIORNALE TRENTINO - SERA

  • 23/01 ore: 12.59

TELEGIORNALE TRENTINO - POMERIGGIO

  • 23/01 ore: 09.00

MATTINO INSIEME

  • 23/01 ore: 06.58

RASSEGNA STAMPA TRENTINO

  • 22/01 ore: 22.55

TRENTINO TV ECONOMIA - EDIZIONE SERALE

  • 22/01 ore: 21.24

SPORT AVVENTURA SIGLE + SPONSOR 2019/2020

  • 22/01 ore: 20.38

MEETING SIGLE 2017