La Delta Despar sconfitta ma si salva in A1

Lunedì 22 Febbraio - 09:31

La Delta cade ma resta in piedi o, per meglio dire, resta in Serie A1. Sconfitta al tie break da Bisonte Firenze, la squadra di patron Postal conquista comunque quel punto che vale una stagione intera. 2 a 3 il finale al Sanbapolis che premia le ospiti toscane e che al contempo salva le trentine con un turno di anticipo sulla fine della regolar season. Complice anche la sconfitta di Bresca, ultima della classe, nella sfida contro Scandicci che relega le lombarde all’ultimo posto con 14 mentre la Delta è terzultima a quota 20. Equilibrio e grinta da una parte e dall’altra della rete con le due ragazze nel ruolo di opposto a contendersi la leadership della gara: Piani sul fronte trentino ha firmato 28 punti mentre Silvia Nwakalor dall’altra 27. Primo set per Firenze, 15-25 con un avvio stentato delle trentine, come è già capitato, che concede alle ospiti il primo lasciapassare. Secondo tempo con Pizzolato e Piani che si fanno carico della sfida portando subito punti in cascina che entusiasmano e Furlan sale in cattedra per il 25-21. Terzo set a lunga oltranza con le due opposte in campo ad annullarsi vicendevolmente alternando continue ripartenze fino al 31-29 per Trento che vale 2 a 1. Quarta frazione di gioco, il ritmo sale e fino al 15-13 per Trento sembra il momento buono poi arriva il 15-15 che ribalta gli equilibri bloccando la crescita delle trentine fino al 26-28 che porta il match al tie break. A quel punto la Delta subisce la galvanizzazione delle ospiti e l’errore al servizio nel finale di Furlan concede alle fiorentine la vittoria ma a Trento arriva quel punto che tanto basta per ottenere, con due turni di campionato ulteriori ancora da recuperare sulla fine della regolar season, la matematica certezza che sarà Serie A1 anche il prossimo anno sperando che sia un anno diverso sotto molti punti di vista.

La nostra Piattaforma multimediale