Gli effetti del Covid alle Terme di Levico

Lunedì 03 Maggio - 17:34

Poche ore dalla riapertura e già le Terme di Levico contano un centinaio di ospiti. Il Covid ha rallentato l’attività curativa che nella cittadina lacustre è possibile trovare grazie alle acque che sgorgano dalle rocce di Vetriolo ma non l’ha certo fermata. Il centro termale ha riaperto i battenti in questo lunedì e subito diverse le persone accolte che da un mese attendevano la riapertura e la ripresa delle sedute curative fatte di inalazioni piuttosto che di bagni di fango o massaggi oppure di fisioterapia. Il CoronaVirus pare abbia fatto la sua parte anche nel ricorso a questo tipo di cure e più in generale, spiegano alle Terme, è la convinzione della necessità di mantenere curato il corpo ad essere cresciuta, come effetto della pandemia.

La nostra Piattaforma multimediale