Vigiliane, il giorno finale

Domenica 26 Giugno - 16:55

E infine è arrivato. Il giorno di San Vigilio, la giornata del Patrono che è stata lungamente attesa e annunciata, fin dall’11 giugno, e dalla Ganzega dei Ciusi e dei Gobj in via Belenzani. Due settimane dopo ecco dunque l’atto finale, tra sacro e profano, tra celebrazioni religiose e sfide popolari, e su tutto tanta allegria. Il 26 giugno si conclude la lunga cavalcata delle feste vigilane con numerose manifestazioni. Principe della serata la disfida dei Ciusi e dei Gobj, che sotto le mura di piazza Fiera vede sfidarsi i grigi trentini e i giallorossi veneti per la difesa, o la conquista, della polenta. Nella mattinata di domenica a parlare è stata la Chiesa, con la messa celebrata dall’arcivescovo Tisi e la distribuzione del pane. Ma la città si è animata anche nel pomeriggio. Nel cortile di Palazzo Thun spazio alle Vigiliane Kids, con i laboratori interattivi proposti da Il Trentino dei Bambini. Dalla Chiesa di San Lorenzo la Partenza della Passeggiata Organistica attraverso la città, con musica itinerante grazie all’Associazione Organistica “Renato Lunelli”. In Piazza Santa Maria Maggiore il progetto Dark on The Road, e poi ancora il Concerto di Musica sacra nella Chiesa di Santa Chiara, mentre sul palco capovolto canta il Coro Piccole Colonne. Ma l’attesa è tutta lì, in piazza Fiera, dove ogni anno il pubblico assiste alla disfida della polenta, forse il principale appuntamento tradizionale delle Vigiliane. La Mascherada rievoca una episodio storico del VI secolo. I trentini avevano difeso la propria città dall’attacco degli abitanti di Feltre, che, accolti come ospiti a Trento, avevano cercato di saccheggiare i granai durante una tremenda carestia. L’episodio era stato ricordato e celebrato fino a metà dell’Ottocento, e poi dimenticato. La disfida ha rivisto la luce alla metà degli anni Ottanta con la nascita delle Vigiliane come le conosciamo ora, con al centro della contesa e premio della stessa la polenta, che rappresenta la riserva di cibo della città che deve essere difesa dagli attacchi dei feltrini. Chiunque risulterà vincitore della disfida 2022, le feste si concluderanno per tutti con i fuochi d’artificio. Dopo due anni di assenza, lo spettacolo pirotecnico sparato da Maso Mirabel segnerà la fine di queste Vigiliane, e l’arrivederci alla prossima edizione.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 16/08 ore: 20.30

  • 16/08 ore: 19.50

  • 16/08 ore: 19.49

  • 16/08 ore: 18.51

  • 16/08 ore: 13.42

  • 16/08 ore: 12.58

  • 16/08 ore: 12.37

  • 16/08 ore: 10.53

  • 15/08 ore: 21.05

  • 15/08 ore: 20.27