Caro energia nell'agenda della Giunta

Venerdì 30 Settembre - 16:50

Preoccupazione e responsabilità. Due parole per evidenziare quanto è emerso con maggior forza, dalla conferenza stampa della Giunta provinciale riunita a Levico. Due concetti che si riferiscono al caro energia. Una situazione che neppure l’Europa al momento a risolvere, dimostrando che serve qualche passo deciso per ribadire l’Unione Europea. Preoccupazione che il Presidente Fugatti non ha nascosto, come non ha nascosto che le risorse della provincia non sono illimitate e che bene ha fatto nella manovra di assestamento a mettere in cassa 100 milioni per i momenti difficili. Scuole ospedali e RSA non possono patire il freddo. Fugatti ha, quindi, definito prioritario agire in maniera straordinaria in momenti straordinari. Lo ha detto riferendosi al DDL sulle concessioni idroelettriche in scadenza nel 2024. Solo con una proroga della concessione sarà possibile infatti stipulare accordi con i concessionari per agevolare famiglie e imprese.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 07/12 ore: 11.24

  • 07/12 ore: 07.08

  • 07/12 ore: 06.48

  • 07/12 ore: 01.24

  • 06/12 ore: 23.07

  • 06/12 ore: 22.07

  • 06/12 ore: 20.27

  • 06/12 ore: 20.15

  • 06/12 ore: 20.12

  • 06/12 ore: 20.12