Il centro consumatori utenti invita a prestare attenzione nel caso di emissione di assegnii

Giovedì 22 Febbraio - 07:00

Il Centro ricerca e tutela consumatori di Trento mette in guardia sulle sanzioni, definite "spropositate", per coloro che non indicano il beneficiario e la clausola 'non trasferibile' sugli assegni. A luglio del 2017, il legislatore ha nuovamente inasprito le sanzioni per la violazione delle norme antiriciclaggio. Fra le altre cose sono state aumentate le sanzioni in caso di emissione di assegni bancari di importo pari o superiore a 1.000 euro privi della dicitura 'non trasferibile'. Da qui il consiglio a tutti i consumatori che utilizzano assegni di controllare bene.

La nostra Piattaforma multimediale