Il giro della Marzola per handbike

Giovedì 03 Novembre - 17:32

Nasce il “Giro della Marzola” a dimensione di handbike. Il percorso di quasi 40 chilometri permetteva già a bici e camminatori di esplorare la montagna, con viste spettacolari sulla valle dell'Adige e Monte Bondone, sul versante nord della Vigolana, sulla Valsugana e sulla Valle dei Mocheni. Un percorso che ora si apre anche alle persone con disabilità che utilizzano le particolari bici “a mano”. Un progetto nato dalla proposta dell’associazione Astrid, che si occupa di inclusione e sostenibilità, che è stato accolto dal Comune di Trento con grande entusiasmo. Alcuni passaggi, agevoli per le bici a due ruote, erano invece troppo impervi o accidentati per il modello a tre ruote. Ecco quindi i lavori, svolti in gran parte su terreni di uso civico di Villazzano, ma in parte anche su terreni del Comune dell’Altopiano della Vigolana, che ha autorizzato e dato delega al Comune di Trento. Per un tratto il sentiero è stato considerevolmente allargato, in altri punti sono stati eliminati gli scalini e le radici, posate le canalette in ferro ed è stato ampliato un tornante, riducendo alcune pendenze. Il tutto è stato abbellito con nuove staccionate in legno locale che aiutano i ciclisti a imboccare il sentiero con più facilità. Un lavoro progettato internamente dagli ingegneri, progettisti e ingegneri del Comune, e costato circa 9mila euro. A consigliare sui lavori, e a fare da primo tester della nuova pista da handbike, proprio il presidente dell’associazione Astrid. Il giro della Marzola è il primo, ma non l’ultimo, progetto che vuole aprire il Trentino a una sempre maggiore inclusivià, passando anche dallo sport e dalle bellezze ambientali.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 08/02 ore: 07.04

  • 08/02 ore: 06.48

  • 07/02 ore: 23.06

  • 07/02 ore: 23.04

  • 07/02 ore: 21.33

  • 07/02 ore: 20.55

  • 07/02 ore: 19.56

  • 07/02 ore: 18.53

  • 07/02 ore: 14.00

  • 07/02 ore: 13.38