Partito Klotz, 'Vipiteno diventi Sterzen e Terlano Terla'

Giovedì 21 Settembre - 16:02

La Sd-Tiroler Freiheit in vista delle elezioni provinciali del 22 ottobre, ha lanciato una nuova proposta per la toponomastica in Alto Adige. Secondo il partito fondato da Eva Klotz, va distinto tra 95 comuni monolingui e 21 bilingui, secondo la percentuale di abitanti. "Nei comuni monolingui, il nome del comune sul cartello principalmente nella loro lingua, cio in tedesco o ladino. Su richiesta del comune, il nome nella seconda o terza lingua pu essere aggiunto in caratteri pi piccoli sul cartello", sostiene la Sd-Tiroler Freiheit. "Nei comuni bilingui, il nome del comune sul cartello scritto in entrambe le lingue, con la lingua della maggioranza avendo la priorit. Su richiesta del comune, il nome pu essere aggiunto anche nella terza lingua", prosegue il partito. "In pratica, ci significa che per tutti quei comuni in cui vive una percentuale significativa di italiani, ovvero oltre il 15 percento, sarebbe utilizzato ufficialmente un nome italiano per il comune. In due casi, il nome ufficiale attuale, comunemente chiamato 'italiano', differisce dalla forma storica: Vipiteno per Sterzing e Terlano per Terlan rappresentano una (ri-)costruzione tolomeiana. Per l'italiano, invece, sono storicamente attestati i nomi Sterzen e Terla". Per la Sd-Tiroler Freiheit questa "una soluzione pragmatica. In tal modo, il pi grande crimine culturale del fascismo verrebbe eliminato e si creerebbe la base per una convivenza pacifica dei gruppi linguistici su un piano di parit".

La nostra Piattaforma multimediale

  • 06/12 ore: 13.59

  • 06/12 ore: 12.56

  • 06/12 ore: 12.36

  • 06/12 ore: 12.31

  • 06/12 ore: 12.20

  • 06/12 ore: 07.31

  • 06/12 ore: 07.07

  • 05/12 ore: 23.10

  • 05/12 ore: 21.27

  • 05/12 ore: 20.38